a ruota libera

«…dunque dicevo del rientro a casa! Un signore, distrattamente, si lascia sorpassare. Proprio in quel momento però va a sbattere contro un muro sulla sua destra e inevitabilmente rientra in corsia puntando la mia auto. Lo vedo con la coda dell’occhio. Scarto sulla sinistra, scavalco e vo nella corsia opposta. Fortunatamente libera, ma a breve non più così.
Decido di accelerare e rientrare velocemente, dopo una prima iniziale frenata. Mi fermo e il tipo, dopo aver visto nessun danno per me, si scusa e mi stringe la mano. Non trovi potrebbe essere una bella metafora del momento? Quando ti sembra di fare qualcosa di estremamente normale, tutto si rivela più pericoloso del previsto. Qualcosa ti viene addosso e, per cercare di evitar danni, ti rendi conto di dover deviare dalla strada che stavi percorrendo e dare una sferzata alla guida! Le scuse finali molto spesso non servono. Come? Sì, grazie, tutto ok, non si preoccupi! Quando invece anche se solo per pochi istanti se quasi arrivato alla fine, hai quasi chiuso gli occhi. E invece alla fine che succede? Succede che ti ritrovi a sorridere. Ma come? Un istante prima ti sei quasi fatto del male.
Eppure eccolo lì. Ora è dietro di te, non più davanti. E bastano poche pressioni di acceleratore per tenerlo a distanza. Qualcosa hai imparato, ti dici!, non fidarti dei tipi che vanno così lenti.. non fidarti di chi ti chiede di affiancarti senza pericolo. Nemmeno di quelle persone con il cappello alla guida!! xD xD
Sì, è fatta! E invece no. Sei certo che svoltato l’angolo qualcuno trovi. E probabilmente nella stessa situazione. Ma devi andare.
E solo chi non guida non farà mail alcun errore o non si farà male o non imparerà a salvarsi. Il gioco vale la candela? =))
E’ così! E’ esattamente così! Ah, ma la prossima volta… no dai che cosa idiota! Parla, scrivi, guida. Tanto qualunque cosa fai non dipende solo da te. E poi uno si conosce anche ben. E se sa che non girerà nuovamente la chiave e si ritroverà nuovamente al volante, non potrà fare nulla per impedirlo. Cosa importa? Non hai l’auto più bella, o più costosa? Amen. Impara a guidare e quel tipo con il cappello non ti farà più del male. Magari lo saluti anche la prossima volta. Ti manca qualcosa? Sì. La risposta è sempre la stessa, qualunque cosa tu abbia in realtà! E’ l’essere umano.
Ma è quel sorriso post deviazione che nulla potrà mai cancellare che non si dovrebbe mai dimenticare!»
Annunci

Informazioni su marcoangels

«Sono sempre stato il maestro di me stesso.. ..e devo confessare che sono sempre stato anche il mio allievo preferito.»
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a a ruota libera

  1. boisiris ha detto:

    “Tanto qualunque cosa fai non dipende solo da te.” .. già, è proprio così .. ma credo che sia difficile da accettare che certe cose sono alla nostra portata e altre non lo sono affatto .. comunque sia, è inutile “combattere” dopo un po’ 🙂 ..

I commenti sono chiusi.