l’ozio è il padre dei vizi

«It’s the job that’s never started as takes longest to finish.» [cit. J.R.R. Tolkien]

Giusto per far capire come scorrono queste settimane, e anche le prossime…

E mi ritrovo a fine serata sotto la doccia, immobile, facendo scorrere l’acqua calda sulla pelle pensando praticamente a qualunque cosa mi sia accaduta da… da… non posso nemmeno dire quando perché sono ricordi o prospettive talmente disparate che non possono essere definite.
E se poi sogni di mangiar avidamente Nutella, ma in compagnia di quei responsabili che vedi praticamente più della tua famiglia, allora forse c’è qualcosa che non va.. =P

A breve spero che la mia massima per un paio di giorni possa davvero diventare quest’ultima…

«È impossibile godere appieno dell’ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare.» [cit. Jerome K. Jerome]

E per concludere vi lascio un augurio degno della giornata di ieri…

Annunci

Informazioni su marcoangels

«Sono sempre stato il maestro di me stesso.. ..e devo confessare che sono sempre stato anche il mio allievo preferito.»
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a l’ozio è il padre dei vizi

  1. boisiris ha detto:

    mi sa che siamo nella stessa barca, già da un po’ ormai .. però la vignetta che hai messo è fantastica :))

  2. La cosa più romantica che ho fatto ieri è stata trascorrere nove ore con l’idraulico che mi distruggeva il bagno.
    Poi se n’è andato e mi sono aperta un vino, brindando a me.

  3. Simona ha detto:

    Buona domenica Marco!

I commenti sono chiusi.